La tua parola

di Sandro Formica

Quale peso dai alle tue parole?

I nostri nonni ci raccontano che, quando erano giovani, la loro parola contava ancora di più di qualsiasi documento scritto. Infatti, si andava dal notaio a fare una compravendita immobiliare “sulla parola” e non c’era bisogno di scrivere alcun compromesso. La parola data era uno strumento di garanzia e il rispetto che le persone avevano verso l’accordo verbale era indiscusso.

Oggi le cose sono cambiate. Le ragioni di questo cambiamento? Alcuni se la prendono con le parole non mantenute dai politici, altri spiegano il cambiamento con il passaggio generazionale, altri infine con le distrazioni della tecnologia.

Sta di fatto che non sempre manteniamo ciò che diciamo. Come ti senti quando non fai quello che dici? Questa è una domanda difficile perché, dopo tanti anni di parole non mantenute, non è facile notare come ci sentiamo quando non rispettiamo ciò che diciamo.

Oggi non sempre manteniamo ciò che diciamo. Come ti senti quando non fai quello che dici?

È come se fossimo anestetizzati dal sentimento di estremo disagio che si crea naturalmente dentro di noi quando non siamo sinceri con noi stessi o con gli altri.

Non è mia intenzione discutere ed analizzare gli aspetti etici del dare la parola. Vorrei invece concentrarmi sul fatto che tu, in qualità di essere umano, hai la funzione primaria di creare.

Basta guardarti attorno per capire che gli esseri umani hanno creato palazzi, strade, mobili, veicoli… tutto! Non solo creiamo prodotti tangibili, ma anche situazioni, eventi, circostanze ed emozioni.

Per poter creare tutto ciò, una cosa è certa: devi dare e mantenere la tua parola. Vedi, quando la certezza della tua parola è la medesima di quella di una legge universale come la legge della gravità, hai la consapevolezza che tutto ciò che dici si avvererà.

Per creare, devi dare e mantenere la tua parola.

Ripeto, quando tu mantieni tutto quello che dici, lo rendi realtà. Quando la tua parola diventa realtà, inizi a renderti conto che hai un potere straordinario, il potere di cambiare non solamente la tua vita ma anche quello di influenzare la vita delle persone che ti gravitano attorno.

Quando la tua parola diventa realtà, inizi a renderti conto che hai un potere straordinario.

Il perfetto allineamento tra ciò che pensi, dici, sei, fai e hai ti permetterà di essere un creatore consapevole e di vivere una vita che riflette puramente ciò che desideri. Come puoi creare questo allineamento? Molto semplice, mantieni la tua parola a tutti i costi.

“È più facile a dirsi che a farsi” mi sento spesso dire. Perché, mi chiedo, è così difficile mantenere la propria parola? Del resto, siamo noi stessi che decidiamo di dire o non dire qualcosa, no? Allora perché è così difficile mantenere un qualcosa che noi stessi decidiamo liberamente di dire?

Perché abbiamo un costante bisogno di essere approvati dagli altri e per ottenere la loro approvazione esprimiamo verbalmente ciò che crediamo gli altri vorrebbero sentirsi dire.

Abbiamo un costante bisogno di essere approvati dagli altri.

Ogni qualvolta che diciamo “sì” invece di dire “no” o facciamo una promessa senza la ferma intenzione di mantenerla o ci impegniamo a portare avanti un’attività e poi non gli dedichiamo del tempo, danneggiamo noi stessi e gli altri.

In particolare, perdiamo autostima, potere creativo, fiducia in noi stessi e perdiamo anche la fiducia degli altri. Se vuoi fare chiarezza una volta per tutte, su cosa sia esattamente che non tifa mantenere la tua parola, rispondi alle seguenti domande:

a. Dare la mia parola a me stessa/o significa….

b. Dare la mia parola agli altri significa ….

c. A volte è difficile dire “no” agli altri perché…

d. Quando gli altri mi danno la loro parola e non la mantengono, mi sento…

e. Quando do la parola agli altri e non la mantengo, mi sento…

f. Quando ho bisogno di essere accettata/o dagli altri, io…

g. Quando dico agli altri “sì” invece di dire “no”, mi sento…

h. Come cambierebbe il mio mondo se la mia parola diventasse realtà?

Dopo aver risposto alle domande che ti sono state appena rivolte, chiediti cos’hai scoperto o imparato riguardo a te stessa/o e come puoi utilizzare questa nuova consapevolezza per rendere la tua vita ancora più meravigliosa di quella che stai vivendo ora.

2018-12-14T18:04:55+00:00