Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Gli americani lo definiscono Chief Happiness Officer, rientra tra le figure aziendali che si occupano delle risorse umane, dei dipendenti e degli stakeholders, ovvero di tutti coloro che vengono in contatto e/o che interagiscono con l’azienda. È un’evoluzione del manager tradizionale e in particolare, come il nome suggerisce, si occupa della soddisfazione e del loro benessere.

La scienza ha dimostrato che, non solo i dipendenti più felici sono anche più motivati e produttivi, ma anche che un’azienda organizzata intorno al concetto della felicità è più competitiva e genera maggior profitto.

Questo corso si concentra sugli elementi che influenzano la fruibilità e la sostenibilità della felicità al fine di apprendere le competenze necessarie per un accresciuta realizzazione personale e professionale. Il partecipante aumenterà il proprio benessere psico-fisico attraverso l’apprendimento e l’applicazione di modelli e procedure testate scientificamente con l’obiettivo di migliorare i rapporti sociali, la resilienza, l’auto-consapevolezza, la produttività individuale e collettiva dell’organizzazione in cui opera.

METODOLOGIA DIDATTICA

Si tratta di un corso altamente interattivo e la partecipazione attiva e consapevole degli iscritti è condizione essenziale per il raggiungimento degli obiettivi elencati nella sezione seguente. La metodologia d’insegnamento è non-tradizionale e include video, condivisioni di gruppo, role-playing ed esercizi esperienziali in aula. Tale approccio didattico è stato testato con ottimi risultati per 15 anni in aziende globali, durante seminari intensivi offerti in quattro continenti.

OBIETTIVI

  1. Identificare l’applicazione delle teorie principali dell’economia della felicità e il rapporto tra modelli comportamentali, esperienze personali/professionali e benessere.
  2. Valutare l’importanza e l’impatto dei concetti, degli strumenti e dei problemi riguardanti la felicità. Tra le domande da rispondere, si ipotizzano le seguenti: come creare un modello comportamentale ed economico basato sul ben-essere e sulla felicità? Quali sono le caratteristiche di un’organizzazione felice? Qual’è il proposito di vita dei singoli e come può essere allineato allo sviluppo e alla crescita degli individui e delle aziende?
  3. Applicare le condizioni necessarie per creare e sostenere una cultura del benessere e della felicità in scenari e ambienti differenziati.
  4. Mettere in pratica attività esperienziali che generano e gestiscono efficacemente emozioni positive ed esperienze costruttive e produttive.
  5. Sviluppare e implementare un progetto al fine di promuovere il ben-essere personale e collettivo basato su strumenti e strategie testate riguardanti la felicità.
  6. Misurare l’effetto delle organizzazioni positive sulla performance aziendale e, quindi, sulla profittabilità.

BENEFICI

  1. Identificare gli impedimenti e ostacoli alla performance individuale e collettiva e apprendere strategie per superarli.
  2. Utilizzare i talenti e virtù individuali/collettive per applicare metodologie per aumentare la felicità e per influenzare il ben-essere dei colleghi, portatori d’interesse o stakeholders, autorità, e dei subordinati che interagiranno quotidianamente con lo studente.
  3. Applicare strategie testate scientificamente per accrescere la qualità della vita e la sostenibilità dell’azienda.
  4. Integrare tecniche di resilienza per affrontare più efficacemente sfide personali, collettive e di mercato.
  5. Dimostrare una comprensione della multi-dimensionalità del concetto di felicità e come questa comprensione si applica attraverso scambi interpersonali.
  6. Sviluppo di una strategia del ben-essere che aumenta il livello di qualità della vita personale e professionale.
  7. Sviluppare le competenze del Chief Happiness Officer in aziende e organizzazioni for profit.